Le vostre recensioni

Nello spazio commenti qui sotto potete lasciare i vostri consigli di lettura!
img_art_albopress

Annunci

18 pensieri riguardo “Le vostre recensioni

  1. Sposto qui la recensione del nostro Mirko Trotta che ha gradito:
    “Guida galattica per gli autostoppisti” una volta letto ti resta” dentro”.
    Ad ogni nuova pagina, infatti, emergono nuove sfumature, nuovi particolari che prima non avevi colto. Il romanzo è volutamente confuso e dopo averlo letto sono andato a cercare ulteriori informazioni sull’autore; mi ha colpito il fatto che lo scrittore Douglas Adams abbia scritto il romanzo volutamente in quel modo. Quando inizi a leggerlo, dentro di te ti ripeti “Cosa sto leggendo?”, ma poi non riesci a smettere di farlo. Arthur Dent, il protagonista, ti sembrerà familiare dopo alcuni capitoli, perché è un uomo qualunque e chiunque In lui potrebbe rispecchiarsi. “Guida galattica per gli autostoppisti” è l’inizio di una serie di 5 libri, che non vedo l’ora di leggere, per appassionarmi di nuovo alle peripezie del protagonista.

    Piace a 1 persona

  2. Danilo, il protagonista del romanzo “Gorgius” ha 13 anni e cresce durante la lettura sempre più maturo. ”Gorgius” scritto da Angela Nanetti, parla di un gruppo di ragazzi semplici, come tutti i tredicenni che giocano e si sempre insieme. Loro escono sempre in un parco quasi abbandonato, dove non vi cresce neanche più l’erba. Un giorno però il gruppo di adolescenti trovan un uovo gelatinoso e dall’odore sgradevole; da quel momento la vita dei ragazzi cambierà e cambierà anche la visione che avevano del mondo, del bene e del male, fino alla vita stessa. È un romanzo scritto e pensato per gli adolescenti.
    Devo dire che all’inizio non mi piaceva molto leggerlo ma in seguita mi sono appassionato sempre più, tanto da distogliere difficilmente la mia mente dalla lettura.

    Mi piace

  3. Ho letto la “La ragazza di Bube” di Carlo Cassola ed é un libro veramente bello. La storia é ambientata in Toscana. La protagonista é una sedicenne di nome Mara. Questa ragazza all’inizio é vanitosa e vuole distinguersi dalle altre compaesane. Le piaceva che i giovanotti le andassero dietro. Un giorno va a casa sua un ragazzo di nome Bube. Questo era stato partigiano con il fratello di Mara che era morto. Bube era un ragazzo serio, Mara una ragazza vivace. I due si innamorano e Bube la vuole far conoscere a sua madre e sorella. All’inizio Mara sfrutta Bube affinché le compri scarpe e borsette, per poi vantarsi con la cugina. Ma questo cambia quando lui é costretto a scappare all’estero perché ha ucciso un maresciallo e suo figlio,perció i fascisti lo vogliono mettere in prigione. Lui quando era partigiano aveva assunto il nome di “Vendicatore” perché si vendicava delle azioni dei fascisti contro i comunisti. Viene catturato e….. Non voglio rovinare il finale, comunque lo consiglio questo libro perché é una storia piena di emozioni. Ringrazio la Professoressa Ravenni per avermelo consigliato.

    Mi piace

  4. Ho letto il libro di Bianca Pitzorno intitolato “Diana, Cupido e il Commendatore” . Inizialmente avrei preferito leggere un libro fantasy, ma dopo tre o quattro capitoli mi sono appassionata alla protagonista Diana che va a vivere dal nonno, di cui nemmeno conosceva l’esistenza, e con l’aiuto delle sue nuove tre amiche vivrà un’avventura bellissima che racconterà alla sua migliore amica Teresa che ha dovuto lasciare nella vecchia città. Poco dopo la metà della storia c’è un inaspettato colpo di scena che mi ha incuriosito molto e mi ha spinto a leggere ancora di più in ogni momento libero che avevo per vedere come andava a finire. Il finale mi ha stupito molto e rileggerei questo libro milioni di volte, perché è molto bello e lo consiglio a tutti coloro che amano le storie di avventura.

    Mi piace

  5. Io ho letto il libro “Un anno a Dublino” di Ann Caroll. All’inizio la storia non era molto emozionante, ma dopo qualche capitolo ha iniziato ad essere più avventurosa e piacevole.
    Il libro parla di una ragazza di Dublino che, grazie ai racconti di sua nonna e spinta dalla curiosità di scoprire dov’era finita Catherine, ad un certo punto torna indietro nel tempo, negli anni 20, dove si trova in una situazione molto difficile perché la gente a quel tempo non si poteva neanche permettere da mangiare. Si troverà a confronto con sua nonna piccola e con Catherine, la persona che interessa a Rosie in quanto vuole scoprire che fine abbia fatto Catherine dopo la partita a Croke Park. Questo libro è interessante anche dal punto di vista storico perché ti aiuta a capire le usanze della gente di quel tempo. Chissà come andrà a finire…

    Mi piace

  6. Ho letto il libro “L’elettricista angelico”. Questo libro mi è piaciuto molto, perchè mi ha fatto capire essenzialmente due cose: l’allegria dei bambini è la più importante è la più contagiosa è che se ti accade qualcosa di brutto devi dimenticarlo altrimenti resterai triste tutta la vita. Anche se all’inizio non mi piaceva questo libro, poi leggendolo mi sono appassionata alla sua lettura e quando sono arrivata alla fine avrei voluto sapere di più sull’argomento e mi sarebbe piaciuto che la storia avesse un seguito. Lo consiglio ai ragazzi a cui piace sperimentare cose nuove e ai tipi un po’ misteriosi.

    Mi piace

  7. Ho letto ”La mafia spiegata ai ragazzi” di Antonio Nicaso. Questo libro non ha una trama come quella di un racconto, ma ha uno scopo, anzi due: far conoscere la storia della mafia e come combatterla. Una parola del libro ne tira un’altra, finchè non lo finisci e ti fai delle domande, anche con una risposta istintiva, come:” Perchè la mafia è ricchissima, ma vuole sempre più soldi?” Questo libro mi è piaciuto molto e lo consiglio a tutti quelli che hanno dubbi sull’argomento.

    Mi piace

  8. Ho letto il libro “La schiappa” di Jerry Spinelli. Questo libro è un po’ particolare: leggendo i primi due capitoli ti viene voglia di smettere e pensi che sia brutto, poi, andando avanti con la lettura, ti appassioni sempre di più al personaggio principale è alle sue caratteristiche. Capitolo dopo capitolo, ti immedesimi sempre di più nel protagonista; a volte provi pena per lui, altro volte pensi che faccia cose stupide e molte volte (se non sempre!) ti fa morire dal ridere. Ho gradito molto questo libro perciò consiglio a tutti di leggerlo.

    Piace a 1 persona

Scrivi qui

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...